PETER CARL FABERGÉ, l'eccellenza orafa

da TalentNCreativity

Peter Carl Fabergé nacque a San Pietroburgo il 30 maggio 1846. Genio e maestro per creativita’ stile ed eccellenza orafa, viene ricordato nella storia per le UOVA FABERGE’, realizzazioni di alta gioielleria, ideata presso la corte dello ZAR di tutte le Russie. Tra il 1885 e il 1917, all’approssimarsi della Pasqua realizzo’ in totale 57 uova in oro, pietre preziose e materiali pregiati. Il primo nacque nel 1885 quando, con i suoi orafi progetto’ il primo uovo commissionato dallo ZAR Alessandro III come sorpresa per la moglie Marija Fedorovna. L'uovo, di colore bianco con smalto opaco, aveva una struttura a scatole cinesi (di grandezza crescente, che possono essere inserite l'una nell'altra) o a matrioske russe all'interno vi era un tuorlo tutto d'oro, contenente a sua volta una gallinella colorata d'oro con gli occhi di rubino. Quest'ultima racchiudeva una copia in miniatura della corona imperiale contenente un piccolo rubino a forma d’uovo.    

La zarina fu così contenta di questo regalo che Fabergé fu nominato da Alessandro "gioielliere di corte", e fu incaricato di fare un regalo di Pasqua ogni anno da quel momento in poi, con la condizione che ogni uovo doveva essere unico e doveva contenere una sorpresa. A partire dal 1895, anno in cui morì Alessandro III e salì al trono il figlio Nicola II, vennero prodotte due uova ogni anno, uno per la nuova zarina Aleksandra Fëdorovna Romanova e uno per la regina madre. Nessun uovo venne fabbricato nel 1904 e nel 1905 per via delle restrizioni imposte dalla Guerra russo-giapponese. Il tutto fino al 1917 perche’ con la rivoluzione russa Fabergé scappò in Germania e poi in Svizzera dove mori’ a Losanna. Fabergé rimase sconvolto dalla rivoluzione russa, riguardo alla quale era decisamente contrario, e morì pochi anni dopo, nel 1920. Con Peter Carl Faberge’ ri rafforzo’ l’usanza di inserire un dono all'interno delle uova pasquali risalirebbe invece agli inizi del 1500, presso la corte del Re Francesco I di Francia. Qualche secolo più tardi, nella Russia degli zar, fu perfezionato il rito di impreziosire le uova di pasqua con minuziose decorazioni, un arte che culminò appunto nelle celebri e preziosissime uova di Carl Fabergé. A partire da quegli anni, i progressi tecnologici applicati alla macinazione e alla lavorazione del cacao, consentirono di produrre le prime uova di Pasqua al cioccolato.

http://www.summagallicana.it/lessico/m/matrioska_matreshka.htm

http://www.ilpost.it/2012/05/30/peter-carl-faberge/

Pin It