Spesso siamo soliti pensare che “chi ce l’ha fatta” ha avuto tutto facile ed una strada in discesa. Ma…non e’ sempre così. Spesso...e’ esattamente il contrario.

Anche coloro che oggi hanno lasciato un segno nella storia, hanno attraversato momenti di difficoltà, di fallimento e di perdita di fiducia. Questa sezione del sito vuole raccontare piccole storie di persone, oggi grandi personaggi, che si sono però lasciati guidare dalla loro passione, talento e creativita’ per realizzare la propria missione.

Persone di ogni settore artistico, scientifico, imprenditoriale, creativo che, realizzando la propria vocazione sono divenuti imprenditori di se stessi nei vari settori professionali in cui si sono espressi.

Cercheremo di raccontare brevemente alcune storie, anche di brand noti a livello internazionale, perche’ siano di ispirazione, consapevoli che sono proprio le storie a fungere da esempio e da “movens”, per riflettere e ispirare la nostra auto-realizzazione.

PIET MONDRIAN, l'estro e la passione

da TalentNCreativity

Piet Mondrian nasce nel 1872 in Olanda. A 9 anni frequenta la scuola che dirige suo padre, un uomo rigido e severo, e si diploma in maestro di disegno. Ma la sua passione lo porta a decidere di qualificarsi anche per l'insegnamento del disegno nella scuola media, studiando per mesi prospettiva, anatomia, storia dell’arte, i fiori e le piante. Infine frequenta l’Accademia di Belle Arti di Amsterdam. La sua situazione economica è precaria e per vivere dà lezioni di disegno a ricche signore, disegna per i testi di medicina e riproduce copie di quadri già famosi. Piet Mondrian, negli anni sperimenta numerose tecniche, avvicinandosi ad un simbolismo figurato, passando per il Puntinismo e il Cubismo.

Altro

LOUIS VUITTON L'INTUIZIONE CHE LO PORTO' ALL'INNOVAZIONE E AL SUCCESSO

da TalentNCreativity

Louis Vuitton nasce nel 1821 da un'umile famiglia nel Sud della Francia. A quattordici anni prese una decisione che cambierà tutta la sua vita: decise di lasciare la sua città natale, per trasferirsi a Parigi, e si racconta che l'abbia raggiunta a piedi.
Erano anni in cui tutto il paese era impegnato a cambiare, iniziando dalla costruzione della prima ferrovia per arrivare a fare una serie di rivoluzioni nel settore dei trasporti: il viaggio stava diventando uno dei simboli del mondo aristocratico. Ed è così che Louis decise, non casualmente, di iniziare a lavorare come apprendista da un noto fabbricante di bauli e valigie, all'epoca molto apprezzato.

Altro